Perché si dice che i gatti anni 9 vite?

I gatti hanno 7 o 9 vite?

Che i gatti, così come qualunque altro animale, abbiano una sola vita è, purtroppo per noi amanti di questi affascinanti felini, fuori discussione.
La loro spettacolare agilità, che consente loro di non farsi male quando cadono da altezze incredibili, è, però, alla base di molti detti e leggende popolari secondo cui i gatti avrebbero più di una vita.
Ma quante sono queste vite? 7 o 9? Dipende dal Paese di provenienza.
Nel mondo anglosassone, ad esempio, si dice che le vite siano 9, in altri paesi, tra cui l’Italia, il detto si riferisce, invece, a 7 vite.
Entrambi questi numeri hanno senza dubbio un significato esoterico, ma sull’origine di queste credenze popolari si fanno diverse ipotesi.

L’origine egizia delle 9 vite

Secondo alcune teorie, il detto che i gatti hanno 9 vite sarebbe nato nell’antico Egitto.
Il gatto era, com’è noto, considerato sacro e venerato dagli antichi Egizi: molte divinità egizie, tra cui la dea Bastet, erano, infatti, rappresentate con sembianze di gatto.
Si dice che gli antichi egizi furono i primi ad addomesticare questo animale, a loro utile per tenere lontani dalle case e dai raccolti topi, serpenti e scorpioni; proprio in funzione di questo suo ruolo di protettore, il gatto fu inizialmente trattato come un vero e proprio membro della famiglia per poi gradualmente diventare oggetto di venerazione.
La leggenda delle 9 vite del gatto avrebbe origine nel culto del dio del sole Atum-Ra, incarnazione del sole che tramonta: questo dio avrebbe, infatti, assunto le sembianze di un gatto quando in viaggio nell’oltretomba.
Secondo la tradizione, Atum-Ra avrebbe dato la luce ad altre 8 divinità, rappresentando, quindi, 9 vite in un solo essere.

L’origine cinese

Secondo altre teorie, la leggenda delle 9 vite dei gatti avrebbe, invece, origine nella cultura cinese.
In Cina il numero 9 è considerato un numero fortunato perchè può essere diviso in 3 gruppi di 3.
Sebbene sia scritto in modo diverso, il 9 si pronuncia in cinese mandarino esattamente come la parola che significa antico, di lunga durata: per questo motivo, ad esempio, per augurare a una coppia di novelli sposi che il loro matrimonio duri a lungo, si regalano 9 oggetti.
Il detto delle 9 vite dei gatti sarebbe, quindi, nato in virtù di questa connessione tra il numero 9 e la parola che significa di lunga durata nella lingua cinese.

Ma quanto vivono, in realtà, i gatti?

Purtroppo per noi, i nostri amici felini hanno, nonostante la loro straordinaria agilità, una sola vita: ma quanto dura in media?
Il gatto domestico è un animale da compagnia piuttosto longevo (in genere, vive più a lungo del cane).
La durata media della vita del gatto è di 15-20 anni, ma può anche superare i 20 anni, soprattutto se il gatto è sterilizzato, sottoposto con regolarità a visite veterinarie, vaccinazioni e profilassi contro pulci e zecche e vive all’interno delle mura domestiche.