Iscriviti alla newsletter

Parliamo di…

Lifestyle /

I benefici (che non conoscevi) della carne di maiale per cane e gatto

 

La carne di maiale può essere un ottimo sostituto della carne di manzo. Inserire questa carne nell’alimentazione del cane e del gatto è possibile. Vediamo come farlo e quali sono i suoi benefici.

La carne di maiale può inserirsi benissimo nella dieta di cane e gatto. L’importante è scegliere la giusta preparazione di questa succulenta carne, privilegiando i prodotti cotti nel modo corretto e che utilizzino tagli freschi e magri.

Quali sono le proprietà nutritive della carne di maiale?

La carne di maiale ha un profilo nutrizionale di alto livello, ricca di vitamine del gruppo B, e di numerosi minerali, oltre al ferro e al selenio.  Questa carne ha un alto valore proteico: ogni 100g di maiale contiene circa 20g di proteine; inoltre, rispetto alla carne di manzo, le fibre muscolari del maiale rendono questa carne più tenera e maggiormente digeribile. 

Attenzione alla cottura della carne di maiale!

Come per l’uomo, un aspetto molto importante a cui prestare attenzione con la carne di maiale è la sua cotturaLa carne di maiale dev’essere sempre ben cotta prima di essere somministrata a cane e gatto, per evitare il rischio di malattie e infezioni dovute a virus e parassiti che potrebbero infestare la carne cruda.

Le crocchette preparate con il metodo di estrusione prestano particolare attenzione alla cottura degli alimenti: gli ingredienti sono cotti per il giusto periodo di tempo e con temperature adatte a salvaguardarne i valori nutritivi e al contempo eliminare le possibili fonti di malattia.

Quali rischi corrono cane e gatto con la carne di maiale cruda?

La carne cruda di maiale può essere veicolo di due patologie:

  • la Trichinellosi (chiamata anche Trichinosi)
  • la Malattia di Aujeszky o pseudorabbia

La Trichinellosi è causata dal “verme del maiale”, cioè il parassita Trichinella, che può causare numerosi problemi quali palpebre gonfie, dolore diffuso a tutto il corpo e dolori muscolari. Fate attenzione alla cottura della carne di maiale perché questo verme può aggredire anche l’essere umano.

La Malattia di Aujeszky, che prende il nome dall’uomo che l’ha identificata per la prima volta, è oggi più rara ma molto insidiosa a causa dell’altissimo tasso di mortalità nel cane e nel gatto. Questa malattia è causata da un virus che può colpire gli allevamenti suini e i maiali sono gli unici in grado di trasmetterla ad altri suini o ad altri animali (non agli esseri umani). Cuocere adeguatamente la carne permette di debellare il rischio di contagio da queste malattie. 

Quali sono le migliori preparazioni a base di maiale per cane e gatto?

Le migliori preparazioni a base di carne di maiale utilizzano il metodo dell’estrusione per la preparazione delle crocchette e il metodo di cottura a vapore per il contenuto delle scatolette, per cui sono da considerarsi alimenti sicuri per cani e gatti. 

Diverso è il caso della cucina “fai da te”. Come abbiamo visto, se non si presta attenzione alla cottura della carne si rischiano gravi conseguenze per cane e gatto. Inoltre, è assolutamente sconsigliato dare salumi ai nostri pet, perché oltre al rischio di malattie si sommano i problemi causati da additivi chimici, spezie, eventuali tracce di cipolle e aglio (alimenti tossici per cane e gatto), nonché un eccessivo consumo di sodio in essi contenuti.

Sarebbe meglio preferire gli alimenti per animali disponibili in commercio che prediligano, per le loro ricette a base di maiale, tagli magri con un attento controllo delle materie prime e degli allevamenti di origine.

Scoprite i prodotti Natural Code a base di carne di maiale per i vostri pet!

Vi ricordiamo, infine, di introdurre nuovi alimenti nella dieta dei vostri pet sempre gradualmente e facendovi seguire dal vostro veterinario di fiducia.



Iscriviti alla newsletter
9 dicembre 2020

PILLOLE DI BENESSERE

Processionarie: un pericolo per cani e gatti

Possono sembrare degli innocui bruchi pelosi, ma le processionarie sono coperte di peli urticanti e possono rappresentare un pericolo per la salute di cani e gatti.     In questi primi giorni di primavera è facile trovare le processionarie in giro, soprattutto nei pressi di grandi alberi come pini, cedri e querce, dove sono solite fare i loro bozzoli simili a soffici cumuli di cotone.   L’aspetto piccolo e innocuo…

Continua a leggere

SPECIALE

Stai per adottare un cucciolo?

Tutte le nostre guide per aiutarti a capire il cane e il gatto

AFORISMI

"Sono come un gatto e mi piace lavorare a casa."

Ferzan Özpetek

LIBRI

Perché i gatti hanno paura dell’acqua (o no)? Scopriamo le ragioni della loro proverbiale diffidenza nei confronti dell’acqua. I gatti, è risaputo, non sono degli appassionati nuotatori. Non che non lo sappiano fare, però! Sfatiamo subito questo mito: i gatti sanno nuotare istintivamente. Ma allora perché scappano a tutta velocità quando li si avvicina ad una vasca piena d’acqua? Gli etologi studiano da lungo tempo questo comportamento tipico della maggior…

Continua a leggere