Parliamo di…

Buone notizie / Cane /

Un viaggio di 1000 km su due ruote e quattro zampe

Questo è il racconto di una vera passione, una per le due ruote, per intenderci la bici, e l’altra per un viaggiatore a quattro zampe. Questo è il racconto di un’amicizia, quella tra Max e M’Ugly. Con un punto in comune, un minimo di adattamento reciproco e rispetto delle mutue esigenze, indispensabile per stare bene insieme.

L’arrivo di M’Ugly e la partenza per il viaggio

M’Ugly è un cucciolo. È appena arrivato a casa di Max, che ha in programma di fare un viaggio in bicicletta in Portogallo. Per il suo viaggio ha deciso di avere compagnia: quella di un altro amico su due ruote e quella del suo nuovo amico a quattro zampe. Il viaggio durerà 15 giorni. Ci saranno momenti di gioia, di condivisione, di gioco, ma anche di fatica, per tutti. Per Max e per il suo amico Maurizio, che devono pedalare portandosi il peso delle bici e dei bagagli, e per M’Ugly che deve trascorre quasi tutto il giorno all’interno di una cuccia itinerante che Max gli ha appositamente creato affinché possa godersi il viaggio e il panorama.

Il viaggio parte da Lisbona, che Max e M’Ugly raggiungono in auto, per il cucciolo è il primo lungo viaggio in macchina. E poi dalla capitale del Portogallo fino a Santiago, il viaggio proseguirà in bicicletta (più precisamente una Fat-Bike, una mountain bike con ruote molto molto grosse, ndr). Per M’Ugly questa è una novità: anche se prima della lunga avventura Max si è allenato con M’Ugly sui sentieri vicino a casa per abituarsi e abituare il cucciolo alla situazione: restare in sella e nella cuccia per tante ore è per entrambi una grande fatica.

Gioie e dolori

«I chilometri sono stati difficili per entrambi – racconta Max –  io dovevo stare attento al tracciato, capire come affrontare le asperità del terreno per non creare troppi disagi a lui che, comunque, era “relegato” in una cassetta di plastica e, quindi, subiva tutti i traumi legati a buche, dossi e asperità del percorso».

Sebbene Max abbia pensato a tutto affinché M’Ugly possa affrontare il viaggio serenamente, a un certo punto si accorge che non è proprio così: la base su cui M’Ugly appoggia è costituita da uno strato di gomma piuma e un piccolo panno di cotone, che non sono sufficienti per il suo totale comfort.  Così, lungo il tragitto, si fermano in un bazar per acquistare un cuscino gonfiabile. «È della stessa misura della scatola, a lui piace, me lo fa capire con uno sguardo breve, ma intenso».

M’Ugly è soddisfatto della scelta, il viaggio su due ruote e quattro zampe può continuare più serenamente. Ora M’Ugly è davvero “comodo”, mentre Max deve continuare a pedalare con il peso del cucciolo – non più così piccolo, – quello della bici e delle sacche. Ma le lunghe e stupende spiagge atlantiche che fanno da scenario alla loro avventura prendono il sopravvento sulla fatica. «Ci siamo proprio divertiti: io ad “assaggiare” la sabbia con le mie ruote grassissime e lui a scorazzare a destra e a sinistra sulla battigia, alla ricerca di bastoni e rami portati a riva dalle onde».

M’Ugly corre per la spiaggia, prende i bastoni e li riporta a Max. Sembra che sorrida, forse sorride davvero e i suoi occhi parlano: «Che belli questi bastoni!» Il cucciolo ha scoperto una nuova passione che lo accompagnerà non solo per il resto del viaggio, ma anche della sua vita…

 

Basta uno sguardo

Con il passare dei giorni si conoscono meglio e il loro rapporto si rafforza, ormai Max riesce a comprendere ogni sguardo e atteggiamento di M’Ugly. Capisce quando ha sete o fame e gli fa capire per tempo quando deve fare le sue “cosine”. «Quello che più ha dell’incredibile è quanto lui riuscisse a comprendere me – ci racconta Max – quando ero stanco non chiedeva e mi lasciava riposare. Capiva perfino il mio nervosismo dopo tante ore in sella». M’Ugly capisce che c’è il giusto momento per ogni cosa e solo dopo che Max ha terminato di montare la tenda che li accoglierà per il riposo notturno chiede di giocare un poco: «Quei meravigliosi bastoni, il suo sguardo… come negargli 15 minuti di gioco prima di una doccia rigeneratrice?»

Nonostante l’obiettivo di raggiungere ogni giorno la tappa successiva, i due amici si concedono delle soste, per ritrovare il sorriso e togliersi di dosso il nervosismo accumulato. Corrono, giocano, si concedono la loro meritata pausa di gioco e spensieratezza. Pause che costringono Max a rivedere i tempi e gli obiettivi del viaggio per il bene comune: M’Ugly è pur sempre un cucciolo di cane e Max si rende conto che non può imporgli i suoi ritmi umani, talvolta un tantino disumani.

Un viaggio indimenticabile, un’amicizia speciale

Il viaggio di 1000 km su due ruote e quattro zampe è stato ridimensionato a misura “di cane” con M’Ugly al centro dell’attenzione. Non più l’obiettivo di raggiungere per forza la tappa successiva, macinando km su km, ma quello di divertirsi, godersi il panorama e le divagazioni giocose del proprio migliore amico e compagno di viaggio. Un’avventura durata dieci lunghi giorni. Con alti e bassi, fino a quando l’uomo capisce, grazie allo sguardo del suo cane, che la vera avventura non è raggiungere la meta, ma il viaggio in sé.

 

Max e M’Ugly oggi

Sono passati alcuni anni dall’avventura in Portogallo. M’Ugly è cresciuto, è diventato un grande giocherellone e ha mantenuto la passione per i bastoni. I due amici hanno intrapreso altri viaggi insieme. M’Ugly, ovviamente, non sta più in una piccola cuccia sul manubrio della bici, ma in un carretto che Max si porta dietro senza negare al suo più grande amico una sosta e qualche coccola. Il loro rapporto dimostra che se siamo dei veri amanti degli animali non è necessario rinunciare alle proprie passioni, possiamo ridimensionarle e viverle insieme!

 

15 maggio 2019
# cane, amicizia, viaggio,

PILLOLE DI BENESSERE

Alimento completo

Sapete cosa s'intende per razione bilanciata?

Continua a leggere

EVENTI DA NON PERDERE

FYP: Follow your Pet

21-22 settembre 2019
Firenze

Perugia Pet

5-6 ottobre 2019
Perugia

Pets in the city

4-5-6 ottobre 2019
Milano

SPECIALE

Stai per adottare un cucciolo?

Tutte le nostre guide per aiutarti a capire il cane e il gatto

AFORISMI

"Lasciate entrare il cane coperto di fango, si può lavare il cane e si può lavare il fango. Ma quelli che non amano né il cane né il fango quelli no, non si possono lavare."

Jacques Prevert

LIBRI

Se li ami loro diventeranno i padroni della tua casa ed è impossibile non amarli. Se il nostro gatto è felice anche noi lo siamo.

Continua a leggere