Iscriviti alla newsletter

Parliamo di…

Buoni consigli /

Perché il gatto ha spesso dei rigurgiti: boli di pelo e cosa fare

Non è raro vedere un gatto rigurgitare boli di pelo, perché accade? È normale oppure dobbiamo intervenire per aiutare il nostro micio?

 

 

Rigurgiti e boli di pelo sono abbastanza frequenti nella vita dei gatti. Questi animali sono molto attenti alla propria igiene personale. Amano il pulito: vogliono le ciotole ben lavate e l’acqua sempre fresca; preferiscono fare i bisogni fuori casa, ma se non è possibile vogliono che la loro lettiera sia sempre ben pulita; la cura del corpo per loro è molto importante e passano quotidianamente parecchio tempo a ripulirsi con la loro lingua speciale.

 

 

Le operazioni di toeletta che i gatti svolgono con la lingua sono la causa principale dei rigurgiti di boli di pelo (noti anche con il nome inglese “hairball”), soprattutto per tutti gli esemplari a pelo lungo, come MainCoon e Norvegese delle Foreste.

 

La lingua dei gatti è speciale

 

Se amate questi animali vi sarà già capitato di essere leccati da loro, provando una sensazione molto ruvida sulla pelle. Questo accade perché la lingua dei gatti non è liscia, ma è ricoperta da piccoli uncini che sono di grande aiuto nelle loro operazioni di pulizia. Grazie a questa speciale conformazione della lingua, i gatti raccolgono lo sporco e i peli in eccesso, ripulendo e lucidando il loro soffice manto.

 

 

Le operazioni di pulizia sono anche la principale causa di problemi per chi è allergico ai gatti. Non è il pelo il problema, ma la proteina Fel D1, contenuta nella saliva e nelle ghiandole sebacee, che viene cosparso dall’animale sul manto durante la toeletta con la lingua. Non tutti i gatti producono questa proteina in egual misura ed ecco perché alcuni esemplari possono essere considerati ipoallergenici, come il gatto Siberiano.

I boli di pelo sono pericolosi?

 

I rigurgiti da boli di pelo sono un evento comune e normalmente fisiologico. Se la frequenza è eccessiva o il gatto mostra alcuni sintomi di malessere persistenti, come inappetenza, letargia e stitichezza, potrebbero esserci dei problemi più seri ed è importante rivolgersi subito al veterinario per una valutazione.

I boli di pelo vengono espulsi tramite il vomito, quando il gatto non è più in grado di espellerli in piccole quantità tramite la defecazione. Se raggiungono dimensioni eccessive, però, il gatto potrebbe avere difficoltà a rigurgitarli e potrebbe creare sia ulcere, causate dal continuo sforzo dell’esofago, che problemi intestinali anche gravi (stitichezza o blocchi intestinali).

Come aiutare i gatti ad espellere i boli di pelo

 

I boli di pelo non sono altro che un accumulo eccessivo di peli morti, ingurgitati durante la toeletta, che si sono depositati all’interno di stomaco ed intestino.

Per ridurre i disturbi legati ai rigurgiti è possibile adottare alcune semplici, ma efficaci precauzioni:

  • Spazzolare il gatto
    Questa è una pratica di cura del micio da non sottovalutare: tanto semplice per noi, quanto piacevole per il gatto. Spazzolando regolarmente l’animale lo aiuteremo ad eliminare il pelo in eccesso, favorendo la crescita di un manto più sano e forte e riducendo la formazione di dolorosi nodi e la quantità di peli ingeriti dal gatto con la lingua. Spazzolare il manto del gatto è consigliato per tutti gli esemplari, specialmente nei periodi della muta (in autunno e in primavera), ma è essenziale per i gatti a pelo lungo in ogni momento dell’anno.

 

  • Alimenti ricchi di fibre
    Un’alimentazione sana e bilanciata, con preparazioni a base di ingredienti naturali che comprendano anche frutta e verdura è importante per la cura dell’organismo degli animali. Frutta e verdura, infatti, oltre a contenere numerose vitamine e minerali utili alla salute, sono fonte di fibre, essenziali per la pulizia dell’intestino.
[Vi consigliamo di leggere il nostro articolo sui benefici della zucca nell’alimentazione per cani e gatti, cliccando qui.]
  • Erba gatta sempre a disposizione
    L’erba gatta non dovrebbe mai mancare in casa. È una pianta, simile a semplici fili d’erba, amata dai gatti e utilissima per la loro digestione. Questa pianta ha la capacità di pulire esofago e stomaco dei gatti.

 

  • Prodotti specifici
    In commercio è possibile trovare prodotti specifici per aiutare l’eliminazione dei boli di pelo. Sono spesso in forma di paste, molto appetibili, da somministrare direttamente o in aggiunta alla pappa preferita del gatto. Questi prodotti possono essere consigliati dal veterinario in funzione delle specifiche esigenze dell’animale.


Iscriviti alla newsletter
4 maggio 2021

PILLOLE DI BENESSERE

Processionarie: un pericolo per cani e gatti

Possono sembrare degli innocui bruchi pelosi, ma le processionarie sono coperte di peli urticanti e possono rappresentare un pericolo per la salute di cani e gatti.     In questi primi giorni di primavera è facile trovare le processionarie in giro, soprattutto nei pressi di grandi alberi come pini, cedri e querce, dove sono solite fare i loro bozzoli simili a soffici cumuli di cotone.   L’aspetto piccolo e innocuo…

Continua a leggere

SPECIALE

Stai per adottare un cucciolo?

Tutte le nostre guide per aiutarti a capire il cane e il gatto

AFORISMI

"Sono come un gatto e mi piace lavorare a casa."

Ferzan Özpetek

LIBRI

Se i gatti scomparissero dal mondo Autore: Kawamura Genki Traduzione: Anna Specchio Editore: Einaudi Pagine: 192 Prezzo: € 14,00 Anno: 2019 Cosa racconta… Il protagonista è un postino: mette in comunicazione le persone consegnando ogni giorno decine di lettere, ma allo stesso tempo non ha nessuno con cui comunicare. La sua unica compagnia è un gatto, Cavolo, con cui divide l’appartamento. I giorni passano pigri e tutti uguali, fino a…

Continua a leggere