Parliamo di…

Curiosità /

Il gatto soffre quando siamo a lavoro?

Sappiamo bene che chi ha degli animali domestici, solitamente ha una maggiore sensibilità verso questi dolci compagni di vita. Spesso, si tende a umanizzare troppo gli animali a causa dell’amore che si prova per loro. Infatti, chi ha un animale domestico sa bene che dalla maggior parte dei padroni vengono visti come veri e propri membri della famiglia. Ci sono però delle credenze o delle sensazioni non del tutto veritiere per quanto riguarda i propri amici a quattro zampe. Inoltre, bisogna fare distinzione tra animale e animale. Ad esempio, ti sei mai chiesto se i gatti soffrono quando siamo fuori casa?

Il gatto sente la solitudine?

È proprio questo l’argomento che si tratterà in questo articolo: il tuo gatto soffre quando vai al lavoro e rimane solo a casa? Siamo abituati a pensare a questa cosa, spesso preoccupandoci troppo quando manchiamo dalla nostra abitazione per molte ore durante la giornata, del senso di solitudine o di abbandono che potrebbe provare il nostro gatto. Ma è davvero così? Per capire ciò devi ricordare che il gatto non è uguale al cane. È vero che ogni animale domestico ha bisogno delle stesse cure e attenzioni, ma un gatto ha anche bisogni diversi. Avrai notato ad esempio che probabilmente il tuo gatto non è molto propenso a ricevere coccole, come al contrario lo potrebbe essere un cane. I cani, ad esempio, sono anche molto più giocherelloni, soprattutto se in casa ci sono bambini. Inoltre, necessitano delle loro passeggiate quotidiane e in mancanza di tutte queste attenzioni il cane potrebbe soffrire. Ma per il gatto non vale lo stesso: è un animale molto più solitario, che desidera ugualmente giocare, ma ha anche bisogno dei propri spazi. In poche parole, non è ugualmente attaccato al proprio padrone.
Se il tuo cane quando vai al lavoro si mette dietro la porta ad abbaiare e una volta tornato lo trovi ancora lì che ti aspetta scodinzolando, non aspettarti lo stesso trattamento dal tuo gatto. Non pensare che non ti voglia bene; semplicemente è questa la sua natura e il suo carattere. Ci sono stati diversi test ed esperimenti con gatti che vedevano i propri padroni andare via di casa per lavoro. Tali esperimenti hanno dimostrato che i felini non si sono posti particolari problemi, o almeno la maggior parte di essi.

Ogni regola ha la sua eccezione

Ovviamente, bisogna sempre ricordare che ci sono delle eccezioni. Ogni gatto ha il suo carattere: non sarebbe strano se il tuo gatto si indispettisce se tu restassi fuori casa per molto. Questo dipenderà anche dal modo in cui è stato abituato il gatto sin da piccolo. Se è abituato a questa situazione, probabilmente non emergeranno problemi particolari. Rassicurati e pensa che durante la tua assenza il tuo amico a quattro zampe sicuramente mangerà, si riposerà e dormirà. Al massimo una volta tornato a casa potrai farti perdonare con una sana dose di coccole.



Iscriviti alla newsletter
7 luglio 2022

PILLOLE DI BENESSERE

I benefici (che non conoscevi) della carne di maiale per cane e gatto

  La carne di maiale può essere un ottimo sostituto della carne di manzo. Inserire questa carne nell’alimentazione del cane e del gatto è possibile. Vediamo come farlo e quali sono i suoi benefici. La carne di maiale può inserirsi benissimo nella dieta di cane e gatto. L’importante è scegliere la giusta preparazione di questa succulenta carne, privilegiando i prodotti cotti nel modo corretto e che utilizzino tagli freschi e magri.…

Continua a leggere

SPECIALE

Stai per adottare un cucciolo?

Tutte le nostre guide per aiutarti a capire il cane e il gatto

AFORISMI

"L’idea che hanno i gatti della comodità è assolutamente incomprensibile agli uomini."

Sidonie Gabrielle Colette

LIBRI

Il segreto per una vita felice? Potremmo scoprirlo osservando il nostro gatto.

Continua a leggere