Parliamo di…

Buone notizie / Gatto /

A cosa servono i baffi dei gatti? Tutto sulle vibrisse

I baffi dei gatti sono una delle fonti dei superpoteri felini e nascondono numerosi segreti. Scopri a cosa servono leggendo l’articolo!
i baffi dei gatti a cosa servono
Buono da leccarsi i baffi!” con questa espressione viene subito alla mente un gatto soddisfatto che si pulisce il muso con la lingua dopo un gustoso pranzetto, ma i suoi baffi hanno solamente una funzione estetica? Decisamente no! Le vibrisse, questo il nome tecnico dei baffi dei nostri gatti, sono in realtà degli organi tattili veri e propri, con numerose e importanti funzioni.

Dove si trovano le vibrisse?

  • Sul muso
  • Sopra gli occhi
  • Dietro le zampe, nella regione carpale (polso)

Ebbene sì, i baffi non sono solo baffi e la loro posizione è determinante per una delle più importanti funzioni delle vibrisse: la concezione spaziale.

A cosa servono le vibrisse?

I felini utilizzano queste appendici per esplorare lo spazio. Come abbiamo detto, sono organi tattili e grazie alle informazioni immagazzinate tramite le vibrisse il gatto può:

  • Muoversi agevolmente al buio
  • Capire la dimensione degli spazi in cui vuole passare
  • Arrampicarsi
  • Individuare e cacciare correttamente una preda

Notevole, vero? Pensate che secondo i ricercatori la prima comparsa delle vibrisse risalirebbe a 250 milioni di anni fa!

Come funzionano le vibrisse?

I baffi dei gatti sono collegati al loro sistema nervoso e funzionano come dei radar con cui esplorare e analizzare l’ambiente.
La loro dimensione non è casuale: solitamente i baffi sul muso di un gatto sono lunghi tanto quanto è largo il corpo del micio stesso, questo per permettergli di non infilarsi in posti troppo angusti dove rischierebbe di farsi male! Un gatto in sovrappeso avrà i baffi più lunghi di un gatto magro e atletico! Questo per mantenere inalterato il rapporto con la larghezza del corpo e garantire al gattone di muoversi in sicurezza nello spazio intorno a sé. Anche il loro numero non è casuale. Solitamente, ogni gatto ha circa 24 vibrisse mobili, 12 per ciascun lato del muso, ma alcuni esemplari potrebbero avere qualche baffo in più.

Il mio gatto perde i baffi: ricresceranno?

Sapendo della grande importanza delle vibrisse nella vita dei nostri amati gatti, potremmo allarmarci vedendone qualcuno a terra e non più sul bel musetto del nostro micio. Ma non preoccupatevi, perché ricresceranno! I baffi dei felini seguono lo stesso ciclo di caduta e ricrescita naturale dei peli. Che siano caduti in maniera spontanea o che glieli abbiate tagliati per sbaglio, non preoccupatevi perché una volta caduti, ne ricresceranno di nuovi.
Attenzione, però! Mai tagliare intenzionalmente i baffi al vostro gatto! Gli procurereste un danno terribile, compromettendo le sue capacità di movimento, di equilibrio, nonché di caccia.

Cosa dicono i baffi dei gatti?

Il gatto ci “parla” grazie ai suoi baffi e la loro posizione ci permette di capire alcuni dei suoi stati d’animo! Vediamo insieme alcuni dei principali messaggi che possiamo decifrare dalla posizione dei baffi del nostro micio:

  • Baffi “ad arco”: quando sono in posizione rilassata e formano un piccolo arco, i baffi del nostro
    gatto riflettono il suo stato d’animo che, in questo caso, sarà rilassato e tranquillo.
  • Baffi all’indietro: quando puntano all’indietro, con una sorta di posa aerodinamica, il nostro gatto è
    all’erta e sta per attaccare.
  • Baffi in avanti: quando il nostro gatto proietta le sue vibrisse in avanti vuol dire che è curioso e sta
    esplorando lo spazio intorno a sé.

I falsi miti riguardo alle vibrisse dei gatti

I baffi dei gatti hanno da sempre suscitato grande interesse e curiosità. Da queste attenzioni si sono
inevitabilmente diffuse alcune leggende metropolitane, quelle che oggi chiameremmo fake news sul mondo dei gatti. Quanto detto sopra dovrebbe esservi utile per riconoscere e smentire queste bufale:

  • I baffi del gatto sanguinano se vengono tagliati.
  • I gatti con i baffi tagliati non sono più in grado di atterrare sulle zampe dopo un salto
  • Tagliare i baffi del gatto non ha conseguenze
  • I baffi non ricrescono
  • Tagliando i baffi al gatto, questo tornerà di sicuro a casa

Non credete a queste affermazioni! Alcune fanno sorridere, ma altre se messe in pratica potrebbero danneggiare il nostro amato felino. Le vibrisse dei gatti sono importantissime! Prendetevene cura e vi prenderete cura del vostro gatto!

Come sono i baffi dei vostri gatti? Scrivete nei commenti sulla nostra pagina Facebook se avete notato uno dei tanti modi con cui i nostri amici felini utilizzano le loro portentose vibrisse.



Iscriviti alla newsletter
15 luglio 2020
# gatti,

PILLOLE DI BENESSERE

Sai quale animale bramisce? I versi più curiosi degli animali

Tutti sanno che il gatto miagola e il cane abbaia, ma quale animale bramisce? I versi degli animali hanno talvolta nomi insospettabili, che difficilmente fanno intuire le specie e cui appartengono. Di molti altri, invece, si riconosce facilmente il verso ma, a conti fatti, non si sa effettivamente a quale nome corrisponde. La famosa canzone dello Zecchino d’Oro, Il coccodrillo come fa, gioca appunto su questo interrogativo e, al giorno…

Continua a leggere

SPECIALE

Stai per adottare un cucciolo?

Tutte le nostre guide per aiutarti a capire il cane e il gatto

AFORISMI

"Il gatto lecca raggi di luna nella scodella dell'acqua, pensando che siano latte."

Proverbio Indù

LIBRI

Messer Gatto

Si tratta della celebre versione di Charles Perrault della fiaba tradizionale europea meglio conosciuta come Il gatto con gli stivali.

Continua a leggere